Lucciole at Ochanomizu di Kobayashi Kiyochika

Ma l'arte serve?

Le lucciole sono tra le rare cose autenticamente magiche. Illuminano solo pochi luoghi e in un periodo molto corto dell’anno. Si muovono nel buio come spiriti, con le loro piccole luci che danzano silenziose mentre sembrano voler comunicare qualche cosa di misterioso ed eterno.

Continua a Leggere

Bambini che urlano ne “Le gioie della casa” di Pietro Saltini

Ma l'arte serve?

Dei bambini che urlano e si picchiano mentre la loro zuffa porta rumore e scompiglio in una casa dell’Ottocento che ha visto tempi migliori. Una moglie giovane dalle spalle scoperte che urla anche’essa indicando proprio quella prole disperante ad un marito disperato e sopraffatto dai conti.

Continua a Leggere

Ippolito Caffi e l’eclisse del 1842

Ma l'arte serve?

Il sole e la luna si incontrano e ne nasce il buio. Ecco in fondo cosa è un’eclisse. Sempre impressionante, perché dà il senso di un evento non solo straordinario, ma quasi disastroso, come un incidente annunciato, un incontro che non può portare a niente di buono perché cambia l’ordine del mondo. Un ordine in […]

Continua a Leggere

L’Alzana di Cagnaccio Di San Pietro

Ma l'arte serve?

Un modo diverso di vedere il mare. O meglio un modo diverso di vedere il mare dalla terraferma. Non passeggiando su una spiaggia al tramonto, o da una collina che ti permette di perdersi nell’orizzonte, ma da una banchina veneziana, dove due giovani tirano una grossa fune e rimorchiano una barca.

Continua a Leggere

Metodi faticosi per non fare le cose


Ufficiosamente

Sarà perché è lunedì, sarà perché è Primavera, ma il mio essere sfaticata ha raggiunto livelli molto importanti. A mia discolpa dico che sono circondata da cose che non mi piace fare e da incombenze che mi opprimono come succede quando si entra nel mondo degli adulti.

6 Maggio 2019

Dell’uovo di pasqua e delle sue sorprese


Ufficiosamente

Nel mio essere una persona arida le feste vengono vissute partendo dalla tradizione dolciaria. Il Natale ha le zeppole, Carnevale le frappe, Pasqua l’uovo di cioccolato. Dolci diversi, tutti buoni, da cui però l’uovo si distingue perché deve essere per forza comprato, mentre gli altri devono essere rigorosamente di produzione propria. Per questo non c’è […]

24 Aprile 2019

Piccola storia triste: ho finito il fondotinta


Ufficiosamente

Ho finito il fondotinta. O meglio, ho finito il fondotinta, la crema B&B, la cipria, il correttore, il prime. Insomma ho finito tutto. Naturalmente non tutto insieme, ma lentamente: quando ho finito il fondotinta sono passata alla crema B&B, una volta spremuta l’ultima goccia dal tubo ho iniziato a spolverarmi con la cipria, infine sono […]

15 Aprile 2019

Inferni personali e dove trovarli


Ufficiosamente

Certe volte penso che la reincarnazione sia l’unica spiegazione possibile. Sono quei momenti in cui mi prende lo sconforto per la situazione in cui mi trovo o per gli schiaffi che prendo,  e cerco una motivazione a quello che mi sta accadendo. Allora penso di essermi macchiata di qualche crimine orribile in un momento imprecisato […]

1 Aprile 2019

Cristo nella tempesta, di Rembrant


Ma l'arte serve?

Cristo nella tempesta, di Rembrant, rappresenta insieme un racconto biblico e una marina, o meglio un mare in burrasca, ma quello che rende unico questo oggetto non è tanto la fusione tra allegoria religiosa e ricerca estetica, bensì il mistero della sua scomparsa. Nel 1990, infatti, è stato rubato dal museo di Boston dove era […]

25 Marzo 2019

Non tutti i ristoranti sono buoni


Ufficiosamente

Non tutti i ristoranti sono buoni, ma non solo per quello che ci si mangia, anche per come sono fatti. Per una volta tanto non parlerò di cose da mangiare, ma di quei luoghi dove si mangia, e lo farò esprimendo livore e giudizi arbitrari, ovvero dicendo cosa non mi piace quando mangio fuori casa.

19 Marzo 2019

Storie di pilates


Ufficiosamente

La fine del mondo è vicina, i segni ci sono tutti, grandi cataclismi, orsi polari che si aggirano nei centri abitati, tempeste di fulmini, il reddito di cittadinanza e io che mi iscrivo in palestra, o meglio che penso talmente tanto seriamente di farlo che ho pagato 15 euro per una lezione di prova di […]

25 Febbraio 2019