L’angelo caduto che è in ognuno di noi di Alexandre Cabanel

Ma l'arte serve?

La prima grande battaglia tra Bene e Male è quella che vede San Michele e Lucifero che lottano nel cielo. Ne ho parlato già varie volte, e varie volte ho parlato dei due protagonisti, dello scontro, della vittoria e della sconfitta. Alexandre Cabanel, pittore francese che nella metà dell’Ottocento, con il suoi quadri assolutamente “classici” […]

Continua a Leggere

Sorgere della luna di Stanisław Masłowski

Ma l'arte serve?

Un’immagine che racconta una poesia. Ecco cos’è il quadro del pittore polacco Stanisław Masłowski che nel 1884 dipinge Sorgere della luna per raccontare il componimento di Juliusz Słowacki intitolato “Beniowski”. La critica, infatti, rintraccia nel quadro la descrizione poetica di un laghetto nei giardini del castello di Ladawa, raccontato da Juliusz Słowacki nei suoi mutamenti […]

Continua a Leggere

Gli iceberg di Frederic Edwin Church

Ma l'arte serve?

A trentasette anni dal Naufragio della Speranza di Caspar David Friedrich (di cui ho parlato qui http://piantatastorta.altervista.org/il-naufragio-della-speranza/) il pittore americano Frederic Edwin Church propone un altro paesaggio artico ed una nave vittima dei ghiacci. Ma se Friedrich racconta il momento drammatico della distruzione dell’imbarcazione ponendola al centro, Church rappresenta la vittoria già conquistata, il ghiaccio […]

Continua a Leggere

La caduta degli angeli ribelli di Agostino Fasolato ovvero lo sbalordimento nell’arte

Ma l'arte serve?

Una scultura impossibile, un blocco di marmo di quasi due metri scolpito, scavato, levigato, a prendere la forma di più di sessanta figure avvinghiate in una caduta vorticosa che le spinge dal Paradiso all’Inferno.

Continua a Leggere

La quiete di Galileo Chini


Ma l'arte serve?

Uno scorcio di campagna dopo un acquazzone, ecco cos’è la quiete per Galileo Chini, artista poliedrico che lavora a cavallo del Novecento e riassume si sé tutte le istanze di quell’Art Nouveau che si declina nel simbolismo, nel modernismo e nel liberty, tutte classificazioni di quell’arte fatta di natura, bellezza, colore e vita che è […]

28 Settembre 2020

Dolci disavventure


Le ricette di Piantatastorta, Ufficiosamente

Il lockdown è finito ma io ho ancora degli strascichi. Ho finito di fare panini al latte e torte, ma mi è rimasto come un alone di follia che mi spinge, in momenti inaspettati, a improvvisare ricette che avevo visto nel periodo della clausura e che non avevo avuto il coraggio di provare perché troppo […]

16 Settembre 2020

Buon compleanno PiantataStorta: Quello che non sono


Senza categoria

Buone vacanze amici miei, e buon anniversario di Piantatastorta per me! Sono 9 anni che sto dietro a questo blog, più di 500 pezzi, e ancora non ho capito che cosa voglio farci, perché sono l’idea imprecisa di Svevo, il coccio di bottiglia di Montale, quello che rimane uguale dopo che tutto è cambiato, come […]

4 Agosto 2020

Cadmo uccide il drago di Hendrick Goltzius


Ma l'arte serve?

Hendrick Goltzius è considerato tra i più importanti esponenti del manierismo olandese, raggiunge il successo come incisore ma si dedica nell’ultima parte della sua vita, ovvero all’inizio del Seicento, esclusivamente alla pittura. Grazie anche ad un viaggio in Italia nel 1590, dove conosce le opere di Michelangelo, la sua concezione delle forme è fatta di […]

21 Luglio 2020

La dieta del mare


Ufficiosamente

Si dice che d’estate si ha meno fame, che si mangia di meno per il caldo. A me, sinceramente, non è successo mai. La fame è una delle poche certezze della mia vita. E’ vero però, che d’estate la mia alimentazione cambia e si adatta alle alte temperature, ovvero inserisco una quantità di gelato proporzionale […]

6 Luglio 2020

Bisogna saper perdere


Ufficiosamente

Basta, è inutile insistere, bisogna saper perdere perché la sconfitta è inevitabile. La teoria buonista che se ti impegni ce la fai, che se ci metti tutto te stesso, dedizione, concentrazione e costanza otterrai la cosa che desideri non è vera. Fate pace con la realtà, vi hanno raccontato un sacco di cavolate.

15 Giugno 2020

Gli animali che ci vorrebbero per la Pet Therapy


Ufficiosamente

Questo è un pezzo a favore della Pet therapy. Ritengo che avere un animale vicino aiuti a superare l’ansia, renda più attiva la mente e migliori l’umore, oltre a renderci più dinamici. Eppure in Italia siamo sempre indietro, non esiste una legislazione adeguata, i centri sono pochi e poco conosciuti, e adulti e bambini hanno […]

25 Maggio 2020