Lucciole at Ochanomizu di Kobayashi Kiyochika

Ma l'arte serve?

Le lucciole sono tra le rare cose autenticamente magiche. Illuminano solo pochi luoghi e in un periodo molto corto dell’anno. Si muovono nel buio come spiriti, con le loro piccole luci che danzano silenziose mentre sembrano voler comunicare qualche cosa di misterioso ed eterno.

Continua a Leggere

Bambini che urlano ne “Le gioie della casa” di Pietro Saltini

Ma l'arte serve?

Dei bambini che urlano e si picchiano mentre la loro zuffa porta rumore e scompiglio in una casa dell’Ottocento che ha visto tempi migliori. Una moglie giovane dalle spalle scoperte che urla anche’essa indicando proprio quella prole disperante ad un marito disperato e sopraffatto dai conti.

Continua a Leggere

Ippolito Caffi e l’eclisse del 1842

Ma l'arte serve?

Il sole e la luna si incontrano e ne nasce il buio. Ecco in fondo cosa è un’eclisse. Sempre impressionante, perché dà il senso di un evento non solo straordinario, ma quasi disastroso, come un incidente annunciato, un incontro che non può portare a niente di buono perché cambia l’ordine del mondo. Un ordine in […]

Continua a Leggere

L’Alzana di Cagnaccio Di San Pietro

Ma l'arte serve?

Un modo diverso di vedere il mare. O meglio un modo diverso di vedere il mare dalla terraferma. Non passeggiando su una spiaggia al tramonto, o da una collina che ti permette di perdersi nell’orizzonte, ma da una banchina veneziana, dove due giovani tirano una grossa fune e rimorchiano una barca.

Continua a Leggere

Nuove professioni e vecchi sogni


Ufficiosamente

Stamattina, quando è suonata la sveglia e mi sono resa conto che avrei dovuto abbandonare la conchetta nel letto e la temperatura ideale che finalmente avevo raggiunto sotto il piumone dopo sette ore di faticoso sonno, mi sono abbandonata ad una serie di considerazioni filosofiche che possono nascere solo in alcune condizioni d’animo specifiche, tra […]

28 Gennaio 2019

La Lippina di Filippo Lippi


Ma l'arte serve?

La Madonna di tre quarti con le mani giunte nel momento che anticipa l’accettazione del destino del piccolo Gesù, che le tende le braccia e viene sospinto verso di lei da due angeli. Una Madonna ancora pensosa, come può esserlo una giovane madre, bellissima e bionda, che sembra quasi consolata dal bambino paffuto che la […]

21 Gennaio 2019

La teoria del riordino mentale: il bullet journal


Ufficiosamente

E siamo arrivati anche alla fine di questo 2018. Ma non vi aspettate che vi faccia un consuntivo dell’anno o la lista dei buoni propositi, perché ormai sono entrata nel trip del bullet journal e la mia vita, almeno a parole, dovrebbe essere ordinata e lineare, quotidianamente scandita da liste, obiettivi raggiunti o da raggiungere, […]

31 Dicembre 2018

Anatema su di loro!


Ufficiosamente

Basta con il buonismo, è più facile odiare che amare, anzi odiare è più rassicurante, quindi perché privarsi di questa opportunità? E proprio per questo è anche più facile dire una cattiva parola verso qualcuno che una buona, mandargli un accidente, un cattivo augurio, piuttosto che fare un gesto di discreta e magnanima gentilezza. Eppure […]

3 Dicembre 2018

Ovidio torna a Roma


Ma l'arte serve?, PiantataStorta Contemporanea

Ovidio torna a Roma con la mostra “Ovidio. Amori, miti e altre storie”, in programma alle Scuderie del Quirinale fino al 20 gennaio 2019 presenta con coerenza, ma soprattutto intelligenza, un bellissimo percorso che racconta l’importanza di un poeta latino che molti conoscono solo attraverso i libri di scuola in modo superficiale e poco attraente.

19 Novembre 2018

I formati e le misure del dubbio


Ufficiosamente

Il dubbio ha vari formati e misure. C’è il dubbio tascabile, ha la forma di un pacchetto di gomme da masticare, lo porti sempre con te e lo tiri fuori ogni qual volta ti trovi davanti a qualche occasione potenzialmente imbarazzante. Anche se non pesa molto e occupa poco spazio è comunque sempre disponibile per […]

12 Novembre 2018

Le cose che non mi bastano mai


Ufficiosamente

Non fumo, non bevo, non prendo caffè perché sono una compulsiva. E come tutti i compulsivi tendo a fare cose autolesioniste. Ma soprattutto tendo ad accumulare cose. Cose che per me sono indispensabili, cose che vanno oltre il loro numero ma che occupano spazio reale e virtuale nella mia vita. Qui di seguito ne cito […]

29 Ottobre 2018

Le bolle di sapone di Jean-Baptiste Siméon Chardin


Ma l'arte serve?

Un giovane affacciato alla finestra è intento in un gioco che conosciamo tutti: fare le bolle di sapone. Grazie ad una sottile cannuccia, realizza una bolla di tutto rispetto, simile ad una palla di vetro, mentre una piccola figura con un cappello piumato che dovrebbe forse farlo sembrare più alto, un bambino bassottello, lo guarda […]

22 Ottobre 2018

La guerra silenziosa e il nostro vero nemico: la zanzara


Ufficiosamente

Oggi parleremo della silenziosa guerra che combattiamo ogni giorno con il soldato perfetto perché inafferrabile, spietato, determinato: la zanzara. La zanzara, infatti, racchiude nella sua natura queste e tantissime altre qualità, che la rendono l’essere più idoneo a colpire e annientare il nemico. Peccato che il nemico, di solito, siamo noi. Riesce ad avvicinarsi senza […]

16 Ottobre 2018