Due mesi dopo (1937)

Due mesi dopo (1937)

Nonostante il titolo non mi sia mai piaciuto il libro merita ampiamente. Dopo una serie di libri per me sfortunati ho ritrovato l’Agatha che mi appassiona, quella che costruisce trame … Continua a leggere

Perché il Pantheon va pagato

Perché il Pantheon va pagato

Le risposte di pancia per me sono sempre le più sbagliate quando si tratta di morale, politica e soldi. Le risposte di pancia vanno bene per l’amore, a tavola, per … Continua a leggere

Poirot sul Nilo (1936)

Poirot sul Nilo (1936)

Come già Assassinio sull’Orient Express questo romanzo è famosissimo per un adattamento cinematografico in cui Peter Ustinov interpreta l’investigatore belga, che naturalmente ho visto e rivisto ad ogni occasione. Per … Continua a leggere

Quattro casi per Hercule Poirot (1937)

Quattro casi per Hercule Poirot (1937)

Un libro senza sorprese, a partire dal titolo che rispecchia chiaramente il contenuto: una raccolta di quattro scritti che non sono racconti e non sono romanzi con protagonista il nostro … Continua a leggere

Carte in tavola (1936)

Carte in tavola (1936)

Su questo libro ho un giudizio molto sintetico: se non sapete giocare a bridge non leggetelo perché non capirete niente. Forse Agatha avrebbe dovuto scriverlo nella premessa, nonostante l’idea di base … Continua a leggere

Le parole che odio

Le parole che odio

E’ un po’ di tempo che non scrivo niente sul livore, quindi mi sembra interessante, in questo clima natalizio, riscaldare il gelido inverno con un po’ di rabbia repressa e … Continua a leggere

La luce che resiste ne “Il faro di Eddystone nella tempesta” di William Daniell

La luce che resiste ne “Il faro di Eddystone nella tempesta” di William Daniell

In fondo cos’è un faro? Un punto di riferimento nella notte, quella luce dove luce non c’è che ci dà la speranza di trovare la strada. In una notte tempestosa … Continua a leggere

Black Friday ovvero il venerdì nero dei miei acquisti

Black Friday ovvero il venerdì nero dei miei acquisti

Va bene, parliamo di questo Black Friday, che nasce in America dopo il Giorno del Ringraziamento e l’abbuffata di tacchino e che è arrivato in Italia grazie alla globalizzazione e … Continua a leggere

Non c’è più scampo (1936)

Non c’è più scampo (1936)

Ho iniziato questo libro un po’ prevenuta perché avevo letto dei pareri che lo giudicavano mediocre, e devo ammettere che effettivamente il problema della storia è l’alone un po’ cupo … Continua a leggere

La verità fuori dal pozzo di Jean Léon Gerôme

La verità fuori dal pozzo di Jean Léon Gerôme

Una donna nuda e scompigliata, urlante, esce dal fondo di un pozzo con una sorta di frustino in mano. Una visione terribile e bellissima insieme. Potremmo pensare ad una strega, … Continua a leggere

La serie infernale (1936)

La serie infernale (1936)

Per la prima volta Agatha ci presenta un serial killer inteso con i canoni moderni: un assassino seriale che uccide per il gusto di uccidere, un pazzo con una spiccata … Continua a leggere

La notte di Giovanni Battista Luteri

La notte di Giovanni Battista Luteri

Giovanni Battista Luteri detto Battista di Dòsso dipinge nella metà del Cinquecento una bizzarra e originale allegoria della Notte, ispirata a un passo delle Metamorfosi di Ovidio (XI, 592), in cui si … Continua a leggere